A tavola con la Luna – i piatti del Ristorante Finamore in abbinamento con il vermentino delle Cantine Lunae

intothewine degustazione cantine lunaeGiovedi 26 settembre 2013 si è tenuto a Sacrofano, presso il Ristorante Finamore, l’evento “A Tavola con la Luna”. Le specialità di mare dello Chef Andrea Finamore si sono incontrate con la selezione di vermentino della Cantine Lunae, bottiglie diversificate dal sommelier Paolo De Angelis, per un perfetto matrimonio  fra cibo e vino.

Abbiamo chiesto a Paolo De Angelis il perché di questi eventi: “spesso mangiare è una “scusa” per stare insieme agli amici. Una scusa buona, una scusa alla quale, però, molte volte, non si da il giusto peso. Troppo facile dire …. “vediamoci e, con l’occasione, mangiamo una bella pizza”. Per alcuni di noi vedere un amico è una occasione per far lui un regalo, per fargli conoscere una cosa nuova, per introdurlo in un mondo nuovo. E, nel caso di questo evento, anche per accompagnare quattro chiacchiere con qualcosa che possa essere di pari livello al nostro interloquire. All’abbinamento cibo/vino, infatti, aggiungiamo la giusta compagnia, le giuste cose, cibo e vino appunto, che possano affiancare, e condurre, le nostre parole. Ecco il perché di questi eventi, ed ecco perché, per questa volta, la scelta è caduta sul Vermentino di Paolo Bosoni e sui piatti dello chef Andrea Finamore. Piatti e bicchieri in armonia con le chiacchiere, con l’incontro tra amici. E cosi si incontrano vino e cultura, amicizia e sorriso, affetto e riflesso paglierino all’interno di un calice, in una serata che prende forma, consistenza, eleganza.
Ed è cosi che si abbina vino e cibo. Con eleganza, con la voglia di diffondere il bello, di far incontrare il meglio, nell’unicità del mestiere di Sommelier”.

Ristorante FinamoreRISTORANTE FINAMORE: Situato nel cuore del Paese Medioevale di Sacrofano, il Ristorante Finamore offre un menù ricco di specialità sia di mare che di terra, pesce fresco tutti i giorni, ampia scelta di carni ed un’ottima selezione di vini nazionali. La Cucina dello Chef Andrea Finamore è incentrata sull’importanza ed il rispetto delle materie prime utilizzate, preparate con semplicità per preservare il sapore autentico dei prodotti offerti nel corso delle differenti stagioni. Pasteggiare all’interno di un ambiente intimo e caratteristico, accogliente e arricchito dal fascino delle sue grotte e cantine sarà una piacevole occasione per visitare un meraviglioso borgo e partecipare ad eventi organizzati nel segno del gusto. A tal proposito si segnala che a dicembre 2013 un nuovo evento presso il Ristorante Finamore vedrà come protagonisti i vini delle Cantine del Notaio.

cantinelunae_logoLIGURIA E CANTINE LUNAE: Siamo in Liguria, un territorio incentrato sulle uve di tradizione con pochissimi vitigni internazionali. Un’ impronta storica e di tradizione evidenziata anche dalla passione di Andrea Doria per un vitigno come il Rossese di Dolceacqua, una varietà difficile da coltivare, delicata, elegante e dai tannini morbidi. Una Regione in cui l’affascinante cornice montuosa con le colline che si tuffano a picco sul mare,  compensa le escursioni termiche ridotte, lasciando spazio all’identità marina del vino ligure.
Qui, sulla Riviera Ligure di Levante, c’è un’interessantissima area viticola, soprattutto per il Vermentino, che è caratterizzata da terreni minerali, ciottolosi, marnosi. Si chiama “Colli di Luni” ed è proprio tramite un’Azienda situata in questo specifico territorio, che il sommelier Paolo De Angelis di comune accordo con lo Chef Andrea Finamore, hanno deciso di combinare questa esperienza gustativa ai fini dell’esaltazione del cibo e del vino, puntando quindi sulle Cantine Lunae, un’azienda fondata nel 1970 in cui il proprietario, Paolo Bosoni, lavora da sempre nel rispetto assoluto del territorio e della tradizione dando vita a prodotti di qualità.

I VINI DELLE CANTINE LUNAE SELEZIONATI IN ABBINAMENTO CON I PIATTI DELLO CHEF ANDREA FINAMORE

intothewine etichetta neraCOLLI DI LUNI VERAMENTINO ETICHETTA NERA 2011 (100% Vermentino in abbinamento con una calamarata alla sorrentina ed un risotto all’oro di cabras) L’Etichetta Nera, ottenuto dalla selezione delle uve Vermentino, situate presso i vigneti di Castelnuovo Magra e Ortonovo, si presenta di un pimpante colore giallo paglierino luminoso, cristallino. Al naso è intenso con un’elevata fattura degli aromi in cui spicca un complesso fruttato di melone, ananas e pesca seguito da una spiccata mineralità salmastra con sfumature gessose, affascinante il leggero sentore mieloso accompagnato da note floreali. Al palato colpisce l’impatto sapido, buona la freschezza e coerente il richiamo con i frutti, buono l’equilibrio con le parti morbide, il vino risulta veramente piacevole e persistente.

intothewine cavaginoCOLLI DI LUNI “CAVAGINO” 2012 (100% Vermentino in abbinamento con un Baccalà in guazzetto, finocchietto, pachino ed olive di Gaeta). Il Cavagino rappresenta il CRU dell’Azienda, prodotto dalle uve Vermentino selezionati dai terreni più vocati, a differenza dell’Etichetta Nera vede una fermentazione in barrique per il 40% delle uve. Si presenta di un vivace colore giallo paglierino con riflessi dorati che conferiscono una vigorosa luminosità. Al naso è intenso, elegante con un’eccellente fattura degli aromi. In assoluta coerenza con l’identità del territorio spicca innanzitutto la  mineralità salmastra e iodata del vino, seguita da frutti meno maturi e agrumati come il cedro, per spaziare poi in sentori di mela, pesca ed albicocca secca. Al palato c’è immediatamente il richiamo di grande sapidità, salina, accompagnato da una buona spalla acida ed equilibrato da una morbidezza che in prospettiva rendono questo vino un prodotto di alto livello.

intothewine nektarNEKTAR 2009 (100% Vermentino – vino dolce passito in abbinamento con una sbriciolata di millefoglie con crema Chantilly e frutti di bosco) Questo Passito di Vermentino, vinificato parzialmente in barrique, si presenta di un colore giallo dorato di grande luminosità. Al naso è fine con una buona complessità dei sentori che spaziano da agrumi canditi a note di miele, per arrivare ad una particolare mineralità che ricorda sorprendentemente gli idrocarburi. Al palato si presenta dolce, morbido e ben bilanciato da una discreta freschezza.

Roma, il 24 ottobre 2013
Francesco Petroli

Paolo De Angelis e Andrea Finamore

Lo Chef Andrea Finamore e il Sommelier Paolo De Angelis

2 Comments

Lascia un commento