Ciao Giovanni!

giovanni russoQuest’oggi l’AIS di Roma, tramite il sito Bibenda, annuncia l’improvvisa scomparsa del Professor Giovanni Russo (
http://www.bibenda.it/notizie_news.php?id=378).

Una figura preziosa che, come riportato nel sopra citato comunicato, “ha intrecciato la sua vita con quella dell’Associazione Italiana Sommelier”, una figura di riferimento per tutti i gli allievi che hanno frequentato il corso da sommelier in questi anni.

GIOVANNI  non è stato esclusivamente un grande professore, con un solo sorriso dipingeva in aula la storia di profumi e vigne, terroir e molecole ed il suo amore per il vino, quella passione smisurata, la congiungeva, sconvolgente, alle nostre mani.

Non posso fare a meno, da allievo del 49° corso, di ricordarlo anche con le seguenti parole di Paolo De Angelis, allievo del 45° corso:

Uno dei miei insegnanti, un mostro di conoscenza. Peccato, un vero peccato, una grande perdita umana e professionale. Poi, nel mondo del quale siamo innamorati, profondamente innamorati, lui era un signore tranquillo, educato e a modo che con molta cura metteva a punto il tuo naso, facendoci provare sensazioni, odori, profumi fino a ieri sconosciuti. Quella mezz’ora, con lui, prima di ogni lezione, era sacra, era magica. Sul tavolo, di volta in volta, i profumi che poi, durante la lezione, avresti avuto nel vino. E lui te ne spiegava il come e il perché con quella sua saggezza ed infinita conoscenza che ti estasiava e ti lasciava a bocca e a narici aperte. Riposa in pace, grande prof, e grazie, grazie, grazie”

CIAO GIOVANNI!!!

Lascia un commento