Quattro Vicariati Trentino Rosso DOC 2001 – Cavit

Sono ben consapevole di non avere le competenze adeguate per parlare di vino, d’altronde questo è un diario senza alcuna pretesa e rispecchia in modo trasparente il percorso di un individuo che frequenta il corso Ais da pochi mesi.   In sintesi: va letto per quello che è. Forse un giorno crescerà.

16 apr1366135481_996ile 2013, ore 20.45 Napoli Juventus finale di coppa Italia primavera: peccato! ieri sera le gambe tremavano ai nostri ragazzi, tuttavia meritano i giusti applausi, perché ci hanno fatto divertire nella cornice di uno splendido e sereno San Paolo; rispetto agli avversari bianconeri i nostri ragazzi non hanno praticamente mai calcato campi del genere e l’emozione risulta un fattore determinante soprattutto se abbinato allo stress. Aspetti difficili da gestire in tenera età calcistica che ai fini del risultato sono controproducenti.  Grazie azzurri!

 

foto 116 aprile 2013, ore 20.00 – Quattro Vicariati Trentino Rosso DOC 2001 – Cavit: Siamo in Trentino, nella zona dei “Quattro Vicariati”, da cui prende nome il vino, racchiusa fra i comuni di Ala, Avio, Brentonico e Mori. Sulle colline argillose e calcaree situate lungo i fianchi del fiume Adige, sono coltivati il Cabernet Sauvignon, il Cabernet Franc ed il Merlot, questi tre vitigni che andranno a creare uno splendido taglio bordolese pagato 14 euro presso l’enoteca Costantini a Roma.

Il Vino – Quattrfoto 3o Vicariati del 2001: Alla vista ci troviamo di fronte ad un rosso granato con l’unghia leggermente aranciata, consistente. Al naso è profumatissimo, di intensità notevole accompagnata da complessità e una fattura degli aromi eccellente. Un frutto maturo, una confettura a tratti di prugna e ciliegie, fiori appassiti, tabacco, sottobosco e a bicchiere fermo una deliziosa nota speziata di cardamomo. In bocca ritroviamo il frutto e lo speziato è un vino morbido, ben integrato, abbastanza fresco con dei tannini eleganti e sapido, un vino equilibrato, ad oggi maturo ed armonico. Particolare non da poco: più lo bevi e più hai voglia di berlo.  Leggo, questa mattina, che anni fa proprio il Quattro Vicariati del 2001 è stato premiato fra i migliori tagli bordolesi.

foto

2 Comments

Lascia un commento